Home Page

 

Mammiferi
Uccelli
Bottone_Anfibi e rettili.gif (2610 byte)
Bottone_Pesci.gif (2465 byte)
Bottone_Insetti.gif (2507 byte)
 

CERVO


Grosso ed elegante, il cervo (cervo nobile, cervo elafo, cervo europeo) ha, nel maschio, corna imponenti e ramificate che ogni anno cadono per ricrescere nel periodo da marzo a giugno. Le dimensioni delle nuove corna sono in genere maggiori delle vecchie, ma dipendono dallo stato di salute dell'animale e dalle condizioni ambientali e di alimentazione. 
Abita normalmente i boschi di conifere; in primavera ed in autunno si spinge a volte molto in basso, anche nei pressi dei centri abitati; d'estate, invece, risale talvolta sopra il limite arboreo. 
I branchi sono composti da femmine e piccoli, mentre i maschi fanno vita solitaria, riunendosi al branco in autunno, al momento della riproduzione. 
I boschi si riempiono allora dei loro bramiti, con cui ciascun maschio segnala la propria presenza sia alle femmine che ai rivali, con i quali ingaggia furiose lotte per il possesso delle femmine. 
Dopo 33-34 settimane di gravidanza, verso la fine di maggio, nasce il piccolo cerbiatto (molto raramente vi sono parti gemellari) con il manto a macchie bianche. 

Cervo maschio  Cerbiatto 

 

CLASSE Mammiferi
ORDINE Artiodattili
FAMIGLIA Cervidi
NOME SCIENTIFICO Cervus elaphus
LUNGHEZZA 190-250 cm.
ALTEZZA AL GARRESE 120-150 cm.
PESO 70-150 kg.
COLORE Bruno-fulvo in estate, grigiastro in inverno.
QUANTO VIVE circa 20 anni
DI COSA SI NUTRE Erbe comuni e medicinali, bacche, germogli, cortecce.
HABITAT Boschi e pascoli
DOVE SI TROVA NEL PARCO
Il cervo Ť molto diffuso nel Parco: le zone di maggior concentrazione sono:
- Settore Lombardo:
Val Zebrý, Valfurva, Val Viola, Livignasco
- Settore Trentino:
- Settore Alto Atesino
CONSISTENZA NUMERICA NEL PARCO (al 1994) 2.379
GRAFICO DEI CENSIMENTI 1984-1994 (click sull'immagine per vedere il grafico)  


Copyright 1997 Consorzio del Parco Nazionale dello Stelvio